Da Chiuri a Michele: ecco le nove nomination

Agli Oscar della moda brit è record di candidature italiane

Nel 2017 erano quattro, quest'anno nove. È una progressione senza precedenti, quella dei candidati di nazionalità italiana in corsa per i Fashion Award 2018, gli Oscar della moda inglese, che saranno assegnati dal British Fashion Council in collaborazione con Swarovski il prossimo 10 dicembre alla Royal Albert Hall.

Tra i candidati spiccano i nomi di Miuccia Prada, Mariagrazia Chiuri e Alessandro Michele. Ma anche quelli di Riccardo Tisci e Pierpaolo Piccioli, Marco Bizzarri e Marco Gobbetti.

Le nomination sono state annunciate dalla presidente Stephanie Phair e dalla ceo del Bfc, Caroline Rush (nella foto con Marco Bizzarri), insieme a Nadja Swarovski durante un evento a Londra. I premi, che saranno assegnati nel corso della serata con 4mila ospiti, sono dieci e per ciascuna categoria sono in gara cinque candidati. Prevista anche una serie di riconoscimenti speciali.

La categoria Accessories designer of the year è quella in cui si parla di più italiano, dove a contendersi la vittoria oltre ad Alessandro Michele (Gucci), Maria Grazia Chiuri (Dior) e Miuccia Prada (Prada) ci saranno anche Demna Gvasalia (Balenciaga) e Jonathan Anderson (Loewe).

Tra i candidati a Brand of the year Gucci e Prada dovranno vedersela con Balenciaga, Off-White e Burberry, che pur essendo un marchio 100% brit è guidato da due italiani: Marco Gobbetti e Riccardo Tisci.

Sul fronte dei fashion designer, proprio Riccardo Tisci con Burberry è tra i cinque stilisti che si contenderanno il titolo di British designer of the year menswear, insieme a Craig Green per il brand omonimo, Jonathan Anderson per JW Anderson, Kim Jones per Dior homme, Martine Rose per Martine Rose.

Nessun italiano invece tra gli stilisti nominati nella categoria womenswear che sono invece Clare Waight Keller di Givenchy, Jonathan Anderson con JW Anderson, Roksanda Ilincic per Roksanda, Simone Rocha e Victoria Beckham.

Tanto tricolore anche tra i nominati a Business leader: in pole position ci sono i ceo di Gucci e Burberry, Marco Bizzarri e Marco Gobbetti, ma anche Jonathan Akeroyd, ceo di Versace, José Neves di Farfetch e Michael Burke, chairman e ceo di Louis Vuitton.

Per il premio Designer of the year si sfidano Pierpaolo Piccioli di Valentino e Virgil Abloh di Louis Vuitton, insieme ai già nominati Alessandro Michele, Clare Waight Keller e Kim Jones.

Tra le novità di questa edizione degli Oscar della Moda inglese il lancio del progetto New Wave: Creatives, che coinvolgerà 100 talenti della "next gen" di tutto il mondo.

 

Foto tratta dal profilo Instagram di Bfc

an.bi.
stats