decoded fashion

Con il premio The Fashion Pitch a Xshüu si chiude la due giorni tra moda e digital

È stata la start-up lituana Xshüu ad aggiudicarsi l'edizione 2016 di The Fashion Pitch, il contest internazionale dedicato ai giovani imprenditori della moda e del digitale, abbinato a Decoded Fashion. Si chiude così l'edizione milanese, che anche ieri (16 novembre) ha offerto interessanti spunti di riflessione.

 

Xshüu ha convinto la giuria grazie a uno schermo elettronico flessibile, implementabile su capi di abbigliamento e superfici solide, in grado di cambiare aspetto grazie a una app per smartphone collegata in Bluetooth.

 

Il vincitore potrà usufruire di un programma di mentorship nella sede del Gruppo Miroglio, partner dell'iniziativa insieme a Fashion Technology Accelerator, e dell'accesso diretto all'arena di StartUp Initiative, piattaforma di accelerazione internazionale sulle start-up high tech creata dal Gruppo Intesa Sanpaolo, che ha collaborato con The Fashion Pitch.

 

La proclamazione di Xshüu è stata la battuta finale della due giorni milanese, "presented by e-Pitti.com", che ha visto alternarsi sul palco oltre 50 speaker internazionali focalizzati su story-selling, contenuti multicanale, esperienze d'acquisto integrate, influencer marketing e tecnologie in-store.

 

Anche il pomeriggio di ieri è stato denso di spunti: dalle sfide del lusso e delle fashion week nell'era del see-now buy now (in un panel con gli interventi di Carlo Capasa, presidente di Camera Moda, e Raffaello Napoleone, ceo di Pitti Immagine), alle diverse valenze del termine "influencer" (con una tavola rotonda ad hoc, vedi news di oggi, e la testimonianza di Steven Lammertink di The Cirqle, start-up specializzata nell'influencer marketing), fino alla personalizzazione della shopping experience: un argomento affrontato all'interno di un panel moderato da Giampietro Baudo (direttore di MFFashion), con gli interventi di Umberto Tesoro (head of digital marketing di Philipp Plein) e di Negin Yeganegy, group e-commerce director di Yoox Net-a-Porter.

 

Il filo conduttore delle testimonianze di Tesoro e Yeganegy è l'importanza di una visione olistica del consumatore, che non va "sfruttato" ma innanzitutto capito. Uno strumento potente in questo senso sono i big data, «che non servono solo per targettizzare le persone, ma per creare un valore a misura delle loro specifiche esigenze. Valore che si traduce in prodotti, strategie di vendita, campagne di comunicazione più mirati. La personalizzazione è la sfida più grande».

 

«Vediamo il nostro percorso come un viaggio in continua evoluzione - ha precisato Yeganegy - contraddistinto da una visione olistica di chi ci segue».

 

Un approccio condiviso da colossi della distribuzione del calibro di Gruppo Ovs, che come ha sottolineato Monica Gagliardi - direttore di e-commerce, Crm, web & digital marketing del retailer, cui fanno capo oltre 1.300 store per un fatturato 2015 di 1,1 miliardi di euro - è stato pioniere nell'omnichannel.

 

La strategia del Gruppo Ovs si sviluppa su più fronti, volti da un lato a garantire un servizio efficiente («Siamo stati tra i primi a introdurre la formula click and collect» ha sottolineato per esempio Gagliardi) e, dall'altro, a far sentire i clienti, adulti e bambini, al centro di iniziative ad ampio raggio, comunicando con loro attraverso vari canali, indicendo concorsi, sensibilizzandoli su temi di attualità come il bullismo, catturando la loro attenzione tramite store fisici sempre più all'insegna dell'interattività.

 

Domani, 18 novembre, va online il sito dedicato alla designer collaboration di Ovs con Jean Paul Gaultier, navigabile in 2D e 3D.

 

Le ultime battute sono spettate a Riccardo Stefanelli di Brunello Cucinelli, intervistato da Marc Sondermann (vedi news di oggi) e convinto sostenitore della possibilità che tecnologia e umanesimo possano convivere in armonia.

 

Sotto i riflettori anche la case history di The Cirqle, nuova piattaforma specializzata nell'influencer marketing, descritta dal fondatore e ceo Steven Lammertink (nella foto, la proclamazione di Xshüu, vincitore di The Fashion Pitch).

 

stats