decoded fashion

Robert Triefus (Gucci): «La nostra strategia tra arte e scienza»

Intervenuto a Decoded Fashion, Robert Triefus, evp e cmo di Gucci, ha raccontato al pubblico le strategie digitali del brand nell'era di Alessandro Michele, stilista che ha rivoluzionato l'immagine del marchio della doppia G: «È come se avessimo cominciato a dipingere un quadro partendo da una tela bianca».

 

«Quella di Michele è stata una nuova visione che ha impresso a tutto il business, digital compreso - ha spiegato Triefus -. Quando è diventato direttore creativo era in azienda già da 12 anni e conosceva benissimo il marchio, tanto che è riuscito a mettere insieme una sfilata nel giro di cinque giorni, ma negli ultimi 16 mesi è riuscito a dare il là a una nuova narrazione del brand, anche cavalcando l'online».

 

Le nuove strategie hanno preso forma in itinere, con una strategia «tra arte e scienza». «Autenticità, fedeltà ai valori del marchio, espressione del sé» rappresentano le coordinate di riferimento del nuovo viaggio di Gucci, che ha cercato di intercettare la generazione Y parlando la sua lingua.

 

«Usando diverse piattaforme, abbiamo puntato a sviluppare contenuti "liquidi" e coerenti, utilizzabili in contesti differenti», ha precisato Triefus citando alcuni progetti di successo che hanno scandito gli ultimi mesi, come #GucciGram, 24HourAce e Gucci4Rooms, accomunati dal link con il mondo dell'arte.

 

Come ha spiegato il manager, il progetto #GucciGram ha dato la possibilità agli artisti «di essere creativi usando i nostri codici»: dopo il lancio, circa un anno fa, con i partecipanti invitati a rielaborare i motivi Blooms e Caleido del marchio, lo scorso marzo Alessandro Michele ha proposto agli artisti di dare una nuova prospettiva della stampa Tian. Le immagini sono state veicolate soprattutto attraverso l'account Instagram dei creativi, ma Gucci ha creato anche un microsito ad hoc.

 

Nel caso di 24HourAce, a 90 artisti di ogni nazionalità è stato chiesto di girare un corto di 60 secondi, gestendo l'account Snapchat del marchio per un'ora, ispirandosi all'iconica scarpa da tennis Ace.

 

In Gucci 4 Room, infine, quattro artisti hanno tradotto il lessico creativo della griffe in stanze-installazioni, rendendo disponibile questa esperienza sulle piattaforme digital e anche offline a Tokyo, al settimo piano della boutique Gucci di Ginza.

 

stats