durante pitti uomo

International Woolmark Prize: alla Leopolda nel segno dell'innovazione

Si terrà il 9 gennaio 2018, primo giorno di Pitti Uomo, la finale globale 2017/2018 dell'International Woolmark Prize: in scena alla Stazione Leopolda sei finalisti per la moda uomo e altrettanti per la donna, scelti fra 65 nomi internazionali. Ai due vincitori andranno 200mila dollari australiani (circa 132mila euro), più la distribuzione delle collezioni nei negozi dei retail partner di The Woolmark Company. Al via un premio speciale per l'innovazione, del valore di 100mila dollari australiani (circa 66.500 euro).

 

Six Lee (Asia), Blairarchibald (Australia e Nuova Zelanda), Matthew Miller (Isole Britanniche), L'Homme Rouge (Europa), Antar-Agni (India, Pakistan e Medio Oriente) e Dyne (Usa) sono i finalisti della sezione menswear.

 

Per il womenswear si sfidano Kye (Asia), Harman Grubiša (Australia e Nuova Zekanda), Le Kilt (Isole Britanniche), David Laport (Europa), Bodice (India, Pakistan e Medio Oriente) e Zaid Affas (Usa).

 

Una novità nell'edizione di quest'anno è l'Innovation Award, sviluppato per rafforzare l'impegno di The Woolmark Company nel sostenere gli emergenti e nel mettere in risalto i partner della supply chain che contribuiscono allo sviluppo di tessuti e filati in lana altamente innovativi.

 

L'Innovation Award - che si concretizzerà per il vincitore in una somma di 100mila dollari australiani (circa 66.500 euro) e in un supporto di promozione a livello commerciale - è frutto di un'intesa fra The Woolmark Company e Fashion Tech Lab. Sarà riservato al finalista che dimostrerà un impegno particolare nel ridurre l'impatto ambientale e sociale delle sue creazioni, investendo appunto nell'innovazione.

 

Andrea Cavicchi, presidente della Fondazione Pitti Immagine Discovery, sottolinea i fondamenti della solida collaborazione con The Woolmark Company, ossia «scouting e internazionalità, supporto agli emergenti e alla ricerca».

 

«L'International Woolmark Prize, che a gennaio presenterà anche la categoria womenswear - aggiunge - è un'ulteriore conferma del ruolo di Pitti Uomo non solo nel menswear ma nella scena globale della moda, come piattaforma di lancio per i talenti del futuro».

 

Stuart McCullough, managing director di The Woolmark Company, si dice «lieto di utilizzare ancora una volta la cornice di Pitti Uomo per questo importante evento». A supportare l'International Woolmark Prize è, ancora una volta Ordre.com, piattaforma globale wholesale per l'industria del ready-to-wear, articolata in una serie di showroom online e fondata da Aeon International Limited (nella foto, un outfit di L'Homme Rouge).

 

stats