primo show dell'era venturini

Valentino lascia Parigi e sfila co-ed a Milano il 27 settembre

L'impennata dei contagi in Francia spinge Valentino a lasciare la Ville Lumière per Milano, dove per questa stagione porterà in passerella la collezione co-ed Spring-Summer 2021: l'appuntamento è fissato per domenica 27 settembre, in un momento chiave per la maison, dove dal primo giugno si è insediato come ceo l'ex Gucci e Prada Jacopo Venturini al posto di Stefano Sassi.

«Parigi è la città che da sempre ha ospitato i nostri show e che rappresenta il dna Valentino - è il commento di Pierpaolo Piccioli, direttore creativo della maison -. La situazione attuale che stiamo vivendo ci ha forzato a prendere una decisione inusuale. Credo che, in questo periodo storico, sia di fondamentale importanza rimanere concentrati sul lavoro da compiere. È stimolante poter pensare a nuove idee, e questo è il tempo, in cui le idee possono crescere e diffondersi. Milano è una nuova opportunità, un grande progetto che sto sviluppando con i miei team, sul concetto di identity».

«Nello scenario attuale ci troviamo costretti ad anticipare decisioni che tutelino le nostre risorse più importanti, le persone, e che esplorando opportunità alternative, mantengano il nostro brand rilevante - dichiara Jacopo Venturini -. Sentiamo quindi sia più etico realizzare il nuovo show in Italia, a Milano».

«Crediamo fortemente - conclude - che questo progetto contribuirà a sottolineare l'importanza di essere parte di un sistema moda rappresentato sia dalla Camera Nazionale della Moda Italiana che dalla Fédération de la Haute Couture et de la Mode».

Nella foto, il finale del défilé di Valentino dedicato alla collezione prêt-à-porter autunno-inverno 2020/2021

c.me.
stats