continua l'effetto domino

Anche Hermès annulla la sfilata resort

Anche Hermès si aggiunge alla folta schiera di brand di moda che annullano o rimandano i loro eventi a casua del coronavirus. La casa di moda francese ha deciso infatti di cancellare la sfilata dedicata alla cruise collection, in programma a Londra il prossimo 28 aprile. 

«A causa dell'eccezionale situazione sanitaria, Hermès, attenta al bene di tutti i suoi team e partner e per accogliere i propri ospiti nelle migliori condizioni, ha deciso di non presentare la collezione Cruise. Siamo vicini a tutte le persone coinvolte nella situazione attuale», recita un comunicato diffuso dalla maison. 

La griffe ha annullato anche la competizione annuale equestre di salto a ostacoli Saut Hermès, in programma al Grand Palais, citando un decreto del governo francese che vieta le riunioni di oltre 1.000 persone, nel tentativo di fermare la diffusione di Covid-19. L'evento era inizialmente previsto per il 20-22 marzo.

La cancellazione arriva quattro mesi prima delle Olimpiadi estive di Tokyo, che potrebbero anche essere ritardate a causa della pandemia.

L’annuncio di Hermès segue quelli di PradaGucciVersace, ChanelGiorgio ArmaniMax Mara e Alberta Ferretti, che si sono trovati costretti a cancellare gli eventi internazionali dedicati alla Cruise. 

Anche Ralph Lauren, che preparava un evento speciale a fine aprile in una location ancora top secret di New York, ha optato per l’annullamento, annunciato ieri, 4 marzo.

Ora all’appello mancano le sfilate di Chanel e Dior, ambedue in programma nel nostro Paese, rispettivamente il 7 maggio a Capri e il 9 maggio a Lecce, per il momento ancora confermate. E c'è sempre l'incognita Burberry, che ha programmato uno show in Cina il 23 aprile.

Nella foto, un outfit dalla sfilata di Hermès della Fall-Winter 2020/2021

c.me.
stats