fashion loves streetwear

Le voci su Dior e Nike corrono sul web. E la Supreme MetroCard sbanca su eBay

Dopo che Louis Vuitton ha portato in passerella a gennaio le proposte frutto della partnership con Supreme (marchio street oggi alla ribalta anche per un'iniziativa di viral marketing a New York), c'è chi scommette su una possibile love story tra Dior e Nike. Tutto è partito da un'insolita immagine del logo della griffe in versione "nikizzata", condivisa da Kris Van Assche sul suo account Instagram.

 

Il direttore artistico di Dior Homme ha ripreso un post di Reilly, artista americano che, dopo aver ideato i "loghi impossibili" di Gucci e Puma, Givenchy e Adidas, Prada e Crocs, Chanel e Google, ha tirato fuori dal cilindro l'ibridazione tra Dior e Nike, inventando lo slogan "Just Dior It", che parafrasa il famoso "Just Do It" lanciato dal brand di activewear nel 1988.

 

Un divertissement o qualcosa di più? L'inaspettato apprezzamento da parte di Kris Van Assche ha scatenato illazioni e commenti: fondati o no, stanno tenendo banco, anche se di conferme ufficiali non ce ne sono.

 

Analogamente, quando si è saputo dell'intesa tra Louis Vuitton e Supreme c'è chi si è spinto oltre, ipotizzando che il marchio potesse essere in procinto di entrare nell'orbita di Lvmh.

 

Di sicuro resta il fatto che i confini tra ready-to-wear e street-active si stanno assottigliando: tra le indiscrezioni in circolazione c'è, per esempio, quella in base alla quale Lacoste starebbe mettendo a punto un progetto con il già citato Supreme.

 

Del resto l'ex brand director della label, Angelo Baque, in una recente intervista a wwd.com ha dichiarato senza mezzi termini che anche una griffe come Gucci può essere associata allo streetwear, visto che nelle sue collezioni non mancano il denim e i capi con cappuccio.

 

Proprio oggi, tra l'altro, Supreme è balzato agli onori delle cronache perché ha personalizzato, in tandem con NYCT Subway, un'edizione limitata delle tessere della metropolitana newyorkese che è immediatamente andata a ruba, al punto che su eBay queste MetroCard sono già in vendita a prezzi esorbitanti (anche oltre i 100 dollari), contro gli effettivi 5,50 dollari.

 

stats