fashion week

New York sempre più consumer oriented, a partire da Tom Ford

Tocca a Tom Ford, alla vigilia della manifestazione, alzare il sipario sulla prossima sessione di appuntamenti (192 tra sfilate e presentazioni) che animeranno la Grande Mela dall'8 al 15 settembre: lo stilista texano inaugurerà la formula see-now-buy-now, che sarà adottata da diverse griffe.

 

Dopo essere stato in concorso al Festival del Cinema di Venezia, Tom Ford torna nella metropoli americana con una presentazione per "happy few" e capi in-season, pronti per la vendita al consumatore finale: l'appuntamento è per la sera del 7 settembre.

 

Un format a cui hanno aderito altri nomi clou presenti nello schedule newyorchese, come Tommy Hilfiger, in passerella il 9 settembre: lo stilista è appena rientrato dalla trasferta al nuovo Bread & Butter di Zalando, dove ha presentato in anteprima TommyxGigi, in tandem con la supertop Gigi Hadid, rendendo la collezione immediatamente accessibile sul sito tommy.com e zalando.com.

 

Stesso orientamento, fra gli altri, per Diane von Furstenberg, protagonista durante la fashion week con una serie di incontri più ristretti nelle giornate del 10 e dell'11:  bisognerà vedere se dopo aver arruolato il designer scozzese Jonathan Saunders continuerà su questa rotta.

 

Da segnalare fra i rientri Thakoon, on stage la prima giornata (8 settembre), mentre tra le new entry spicca il brand elvetico Akris (9 settembre), che per una stagione lascerà Parigi per New York.

 

Tra gli altri big alla settimana della moda negli States figurano Jason Wu (9 settembre), Lacoste e Alexander Wang (nella foto), in pedana il 10, seguiti da Victoria Beckham, Hood by Air, Prabal Gurung e Altuzarra, sotto i riflettori l'11 settembre dopo le commemorazioni per ricordare il 15esimo anniversario dagli attacchi terroristici alle Torri Gemelle.

 

Nella giornata del 12 settembre si avvicenderanno, fra gli altri, The Row (brand rientrato a New York dopo una stagione a Parigi), Jeremy Scott, Proenza Schouler, Zap Posen, Dkny,Thom Browne e Oscar De La Renta, che dopo l'addio di Peter Copping ha appena nominato come direttori creativi Fernando Garcia e Laura Kim, al timone creativo della griffe dalla fall 2017.

 

Il 13 settembre il testimone passerà a Tory Burch, Rodarte, Coach e Narciso Rodriguez, mentre il 14 toccherà a Michael Kors, Boss Women, Anna Sui e Ralph Lauren.

 

L'ultimo giorno di manifestazione sarà appannaggio di Marc Jacobs e Calvin Klein, che presenterà la collection attraverso una serie di appuntamenti singoli, in attesa del grande debutto di Raf Simons, in programma con l'autunno-inverno 2017/2018.

 

stats