figure professionali in evoluzione

Adiuva e Nuova Libra: «Il buyer 2.0 lo formiamo noi»

Una figura sempre più centrale nel fashion system, trait d'union fra aziende e trade: il prossimo febbraio parte a Milano un master dedicato alla formazione del buyer 2.0, organizzato da Unicollege, grazie alla partnership tra Adiuva (impresa di consulenza e formazione avanzata) e Nuova Libra (casa editrice trade), con il patronage di Mario Boselli, presidente onorario Cnmi.

 

"Buyer 2.0: Professional Manager in Fashion Activities" si propone, come ha spiegato durante la presentazione nelle sede di Adiuva la direttrice del master Marta Martina, di analizzare il ruolo del buyer nel settore moda in relazione a «un'offerta sempre più complessa, a una moltiplicazione delle possibilità di distribuzione e allo sfrangiamento dei consumi».

 

Un professionista che richiede dunque un aggiornamento e una profondità diversa rispetto al passato, perché deve essere in grado di interpretare le connessioni fra côté produttivo e distributivo, con la consapevolezza dei meccanismi di comunicazione e consumo del settore.

 

«Il buyer moderno - ha commentato Mario Boselli - è una figura-ponte che può incidere sulle strategie aziendali, orientandone le scelte. Soprattutto in una fase di trasformazione come l'attuale: basti pensare che in Cina, per la prima volta, il canale multimarca sta cominciando a erodere spazio ai monobrand. Un canale dove il buyer incarna un ruolo determinante».

 

Diviso in tre moduli, il master inizierà a febbraio e avrà durata annuale: sarà tenuto da ricercatori delle principali università italiane e prevede un ciclo di lecture con professionisti del settore.

 

Vengono rilasciati 60 crediti formativi e si articolerà in 400 ore di didattica frontale (con esercitazioni in aula), integrate con 350 ore di tirocinio. Le lezioni frontali si terranno tutti i venerdì pomeriggio (4 ore) e tutti i sabati (8 ore). 35 i posti disponibili.

 

Possono accedere laureati in possesso di laurea triennale, specialistica, magistrale o del vecchio ordinamento. La quota di iscrizione è pari a 6mila euro, di cui 4mila coperti da Regione Lombardia per i residenti o domiciliati.

 

Il termine ultimo per la presentazione della domanda di pre-iscrizione è il 5 febbraio 2018.

 

stats