Fino al 18 febbraio

Al via la London Fashion Week: special guest Tommy Hilfiger

La Brexit non ferma la moda, di scena alla London Fashion Week, in programma fino al 18 febbraio: previste nel calendario ufficiale oltre 60 sfilate in cinque giorni. Special guest è Tommy Hilfiger ma sono attesi anche gli show di Burberry, JW Anderson, Victoria Beckham e tanti altri eventi volti all’inclusività e alla sostenibilità.

Secondo il British Fashion Council, l’industria della moda britannica nel 2019 ha registrato performance positive, con un +0,7% di ricavi, pari a circa 35 miliardi di euro. La decisione di potenziare le kermesse inglese si inserisce quindi in un momento che vede le passerelle di New York in sofferenza, mentre i défilé di Milano acquistano sempre più importanza.

Per questo alla Lfw sono previsti in calendario nomi come la guest star Tommy Hilfiger, con la quarta collezione TommyxLewis (la capsule in collaborazione con il campione di Formula Uno Lewis Hamilton, e per l’occasione anche con la cantante H.e.r.), fino al ritorno di MM6 Maison Margiela, ErdemChristopher Kane.

A favore dell’ambiente, sono sotto i riflettori brand come Mulberry con l’iniziativa Made To Last, dove vecchie borse firmate sono messe in vendita secondo un’ottica di moda circolare, le shopping bag firmate Richard Malone, ma anche la voce green di Vivienne Westwood.

Per quanto riguarda l’inclusività, invece, torna l’appuntamento con Positive Fashion,il progetto che vuole aprire le porte della settimana della moda anche al pubblico dei non addetti ai lavori, promuovendo eventi, talk e presentazioni.

Come ad ogni fashion week c’è chi resta e chi se ne va: le brit catwalk quest’anno infatti non vedono la presenza di Port 1961, che invece sfilerà a Milano durante Milano Moda Donna, e nemmeno di Alexa Chung e House of Holland.

A chiudere la manifestazione saranno due premiazioni speciali: l’International Woolmark Prize 2020, che vedrà l’assegnazione dell’award da parte di Carine Roitfield, mentre sarà un membro anziano dei Royals a consegnare il Queen Elizabeth II Award for British Design ad Alighieri, brand di gioielli disegnato da Rosh Mahtani. In passato sono stati premiati Richard Quinn e Bethany Williams, entrambi attivi nel prêt-à-porter (nella foto un modello di Ashley Williams, che ha sfilato oggi a Londra).

c.bo.
stats