Focus anche sul wholesale

Ora Milano, poi Roma e Napoli: l'Italia gioca un ruolo chiave nello sviluppo di Lois Jeans

Un negozio appena aperto a Milano e due pronti per essere inaugurati nei prossimi mesi a Napoli e Roma, più un network di oltre 40 negozi multibrand, destinato a crescere. Sono questi i numeri messi in campo da Lois Jeans per il debutto commerciale in Italia.

Da pochi mesi, il marchio spagnolo di jeans, diventato celebre negli anni Settanta e Ottanta da star come gli  Abba e Björn Borg, che indossavano i loro prodotti, ha aperto a Milano un monomarca con annessa showroom in via Madonnina 15, nel cuore di Brera, e ha gia individuato location a Roma e Napoli che si tradurranno in altrettanti opening entro il 2022.

Da quando Lios Jeans è stato acquisito, nel 2014, dalla nuova proprietà olandese, il rilancio in chiave internazionale è diventata la priorità. Con una sede ad Amsterdam e la maggior parte delle vendite  saldamente concentrate nell'area Scandinava, l'Italia è una delle nuove scommesse per il brand, come dimostra anche il fatto che il brand sti valutando una partecipazione a Pitti Uomo l'anno prossimo.

Il canale wholesale è già avviato con una quarantina di punti vendita già presenti sul territorio, tra cui indirizzi di primo piano come Dolci Trame a Siena, La Ferramenta a Bologna, Civiconove e Wait and See a Milano, Acqua Salata a Riccione e Société Anonyme a Firenze.

Ma i piani espansionistici sono globali: con lo stesso concet di Milano e Amsterdam, battezzato Casa Lois, che evoca una Finca spagnola, il brand aprirà anche a Oslo. «Prevediamo opening anche a Tokyo, a Los Angeles e New York. E probabilmente continueremo a investire nel Nord Europa con punti vendita monomarca a Stoccolma e Anversa», ha raccontato Arthur van Rongen, co-owner e direttore creativo, arrivato a Milano per presentare alla stampa il monomarca di Brera, «che sta già registrando ottimi sell out di vendita».

an.bi.
stats