anniversary collection alla LFW

Victoria Beckham: eleganza senza età per i 10 anni

Per il debutto alla London Fashion Week, che ha suggellato i 10 anni del brand, Victoria Beckham ha optato per una elegante galleria a due passi dal suo negozio di Dover street. L'ex Spice Girl ha sfilato una collezione chic e raffinata, in sintonia con la sua estetica, ma riletta con un gusto contemporaneo. Per donne di tutte le età.

 

Ad aprire il défilé Stella Tennant, vestita con un tailleur pantalone bianco, da cui si intravede un top candido bordato di pizzo. Uno statement per introdurre una proposta fedele all'aspetto sartoriale della griffe, che ora acquista un twist più disinvolto e contemporaneo.

 

«La collezione guarda indietro e allo stesso tempo si proietta in avanti - ha spiegato la stilista sul suo account Instagram -. Proposte che esplorano i codici del marchio, l'identità che ho costruito in questi dieci anni. Linee fluide, un mix di maschile e femminile, stampe e un mix di colori insoliti: questi sono i codici».

 

Sotto i riflettori pantaloni dalle linee ampie o dai volumi aderenti, gonne lunghe o corte, top fluidi bordati di pizzo, abiti in maglia effetto spider woman o modelli sottoveste fantasia in tessuti impalpabili. «L'effetto generale rimanda a un'idea di leggerezza molto moderna», ha sottolineato Beckham.

 

A detta di molti la svolta contemporary di Victoria Beckham potrebbe avere un senso ben preciso: andare a soddisfare quel target di consumatrici fedeli all'estetica di Céline interpretata da Phoebe Philo. Un gusto su cui Hedi Slimane sembra sia intenzionato a passare un colpo di spugna e che pure ha un suo target ben preciso: donne di tutte le età, alla ricerca di capi di classe, da poter indossare nella quotidianità.

 

«Capi che io stessa vorrei mettermi tutti i giorni», ha dichiarato Victoria Beckham. Non a caso in passerella c'erano modelle di tutte le età. A cominciare appunto da Stella Tennant e Liya Kebede. «Non si tratta di vestire la nostra donna, ma le nostre donne», ha puntualizzato l'ex Spice Girl.

 

In passerella anche i capi della capsule celebrativa see now buy now, in vendita nella vicina boutique di Dover street e in quella di Hong Kong. C'è anche la T-shirt con l'immagine di Victoria ingoiata da un'enorme shopping bag, usata per la campagna siglata da Juergen Teller.

 

Lasciata la ribalta di New York, Victoria Beckham ha scelto di tagliare questo importante traguardo in patria, con una sfilata alla presenza di un parterre accuratamente selezionato, che ha dato priorità agli affetti più cari: i figli Brooklyn, Romeo, Cruz e Harper, il padre, il fratello e la sorella minore e, naturalmente, il marito David. Una scelta in sintonia con i post pubblicati in questi giorni sul suo account Instagram, che la ritraggono insieme ai suoi famigliari, ai quali dice grazie per il supporto.

 

Un segnale importante di forza e unione, in un momento di cambiamento per la griffe. Dopo un aumento di capitale da parte del marito David, è arrivato un anno fa il fondo di private equity Neo Investment Partners, che ha rilevato una quota non precisata della società.

 

Lo scorso giugno Paolo Riva, ex Diane von Furstenberg, è stato nominato ceo della griffe. New entry anche Ralph Toledano, ex presidente di Puig e a capo della Fédération Française de la Couture, du Prêt-à-porter des Couturiers et des Créateurs de Mode, in qualità di presidente.

c.me.
stats