In calendario dal 19 al 23 febbraio

La London Fashion Week sarà digital only. Niente pubblico dal vivo

Nonostante il rigoroso lockdown di questi giorni, il British Fashion Council va avanti con il progetto della London Fashion Week, dopo avere esaminato con il Governo le norme da seguire. La kermesse, in programma dal 19 al 23 febbraio, è confermata, ma sarà solo in versione digital e rigorosamente senza pubblico. 

Sì ai filmati e alle foto per show, presentazioni e installazioni, a patto che siano seguite le norme di sicurezza anti-Covid e che non ci siano invitati presenti.

La sede dell'evento sarà il portale www.londonfashionweek.com, dove tutti i designer che presenteranno nuovi contenuti e venderanno nuove collezioni resteranno online per l'intero anno.

Il British Fashion Council si è confrontato con le autorità governative non solo per la settimana della moda di febbraio, ma anche per consentire al settore della moda di continuare a operare.  

«Continuiamo a chiedere al governo di impegnarsi a sostegno dell'industria della moda – ha spiegato Caroline Rush, a.d. del Bfc -. Una delle principali richieste è quella di consentire ai creativi e ai model talent di poter viaggiare da e verso il Regno Unito con un'introduzione graduale delle esenzioni dalla quarantena per l'industria della moda. Questo al fine di svolgere attività essenziali, così da proteggere la competitività dell'industria britannica del settore».

Nella foto, un momento dello show di Burberry della Spring-Summer 2021, che ha sfilato lo scorso settembre in un bosco inglese ed è stato trasmesso in streaming

c.me.
stats