in cina

Max Mara: prove di see now, buy now a Shanghai con Liu Wei

Anche Max Mara si cimenta nel see now, buy now: in occasione della presentazione domani (15 dicembre) a Shanghai della collezione pre-fall 2017 "Monopolis!", ha infatti realizzato insieme all'artista Liu Wei - che ha collaborato anche allo show - una capsule collection di 11 pezzi, in vendita dopo l'happening su maxmara.com e in 45 flagship store.

 

All'appuntamento presso lo Shanghai Exhibition Center sono attesi 1.000 ospiti fra clienti selezionati, celebrity e giornalisti da tutto il mondo.

 

Non si tratterà di un semplice défilé. Infatti a dominare la scena, oltre ai modelli di Max Mara, sarà un'installazione realizzata da Liu Wei, uno dei più autorevoli esponenti dell'arte cinese contemporanea, la cui affinità con la casa di moda italiana sta nel legame con il paesaggio urbano.

 

Un paesaggio che, per esaltare i capi della collezione "Monopolis!", evoca una città sospesa tra un domani futuristico e una dimensione artigianale ricca di umanità, in cui le donne di Max Mara sono eroine di una nuova dimensione metropolitana, che incedono sicure sulle note della colonna sonora originale di Johnny Dynell.

 

Moderne Lauren Bacall e Joan Crawford, indossano i colori iconici del marchio (nero, cammello e bianco), lasciandosi però sedurre anche dai toni più forti tipici di Liu Wei. Hanno un debole per le stampe trompe l'oeil, gli jacquard, i tessuti sfrangiati, le maglie con texture particolari e, naturalmente, i preziosi cappotti in cashmere, cammello e alpaca.

 

La loro silhouette preferita ha vita strizzata e spalle importanti, enfatizzate da pince, ma non manca un tocco di romanticismo nelle gonne e negli abiti in tulle con ruche, mentre pantaoni sartoriali e tute si reinventano, grazie ai risvolti arricciati.

 

Il tocco finale spetta agli accessori: borse di ogni foggia e dimensione, décolleté con stampe rettile e tacco importante, stivali stringati al ginocchio (nella foto, Liu Wei).

 

stats