in galleria vittorio emanuele

Con i diari visivi di "Give Me Yesterday" apre l'Osservatorio della Fondazione Prada

Si inaugura con Give Me Yesterday, mostra a cura di Francesco Zanot di scena fino al prossimo 12 marzo, l'Osservatorio della Fondazione Prada: uno spazio di 800 metri quadri su due livelli con vista sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele di Milano, che si propone come «luogo di esplorazione e indagine delle tendenze e delle espressioni della fotografia contemporanea».

 

L'esposizione che dà il via a questo nuovo avamposto della Fondazione, al quinto e sesto piano di uno degli edifici centrali del "salotto buono" dei milanesi, comprende oltre 50 lavori di 14 autori italiani e internazionali - tutti, tranne uno, della generazione nata tra il 1975 e il 1994 -, sul filo conduttore dell'evoluzione del "diario per immagini".

 

Come spiega Francesco Zanot, questa forma espressiva risale a fine Ottocento, ma è dall'inizio degli anni Duemila, con l'avvento di Internet e successivamente dei social, che ha subito una radicale trasformazione.

 

«Non si tratta più di una pura registrazione dei fatti, nel rispetto delle regole dello stile documentario - ribadisce il curatore di Give Me Yesterday - ma del frutto di una continua messa in scena, più o meno complessa e articolata, che mira a ricostruire in maniera selettiva alcuni aspetti del quotidiano».

 

In un'intervista a Il Sole 24 Ore Miuccia Prada si riallaccia a questo discorso, ribadendo che «nei selfie e nei social network come Instagram tutti mettono in scena se stessi. Vorrei tanto saperne di più, capire meglio cosa spinge le persone a tanta esposizione di sé: è importante per me e per il mio lavoro di stilista, perché ho sempre cercato di guardare e ascoltare il mondo anche attraverso l'arte».

 

«Ho un sogno, che forse si sta realizzando - prosegue -. Rendere la cultura una cosa piacevole, non un compito, o peggio un dovere» (nella foto di Ugo Dalla Porta, il nuovo Osservatorio della Fondazione Prada, accessibile al pubblico da domani, 21 dicembre).

 

stats