made in italy

Altagamma: per i 25 anni nuova sede e identità visiva più forte

Il 2017 è un anno speciale per Altagamma. La Fondazione, che riunisce alcuni fra i marchi più significativi dell'eccellenza made in Italy e celebra il suo primo quarto di secolo, rinnova logo e tagline istituzionale, oltre che puntare su nuova sede in via Montenapoleone 9, in pieno Quadrilatero.

 

Come ricorda il presidente Andrea Illy, il 5% del Pil italiano proviene dall'alto di gamma. «Questo è un momento significativo per la Fondazione - puntualizza - che sta accompagnando i soci nelle sfide e nei cambiamenti socio-economici in atto».

 

Aggiornare l’identità visiva significa per Altagamma - nella cui compagine sono recentemente entrati Alfa Romeo e Maserati - ribadire il proprio impegno nella promozione a livello internazionale della cultura e della creatività italiane, all'interno di un percorso intrapreso da alcuni anni in partnership con le istituzioni.

 

Un iter che ha portato nel tempo ad alcune iniziative di rilievo, nell'ottica anche di un'intensificazione del dialogo con i consumatori: dalla mostra fotografica Altagamma Italian Contemporary Excellence, alla videoinstallazione Panorama (aperta al pubblico nel 2015), fino al Premio Giovani Imprese e al più recente progetto Altagamma Italian Experiences.

 

L’evoluzione del simbolo di Altagamma è stata curata da Robilant Associati Spa. Il disegno originale è quello dell'icosaedro, realizzato da Leonardo Da Vinci per il trattato De Divina Proportione di Luca Pacioli ed emblema del bello, buono e ben fatto italiano. Un punto di partenza su cui lavorare per rendere questa immagine iconica più leggera e stilizzata, ammorbidendo la razionalità geometrica originale con l'utilizzo del colore rosso.

 

La tagline istituzionale, "Creatività e Cultura Italiana", è stata individuata tra più di 100 proposte elaborate da Annamaria Testa, «per esprimere lo yin e lo yang dell'alta gamma, con la creatività come linfa della progettualità e la cultura come essenza della tradizione» precisa Illy.

 

Una tagline che definisce in modo preciso e immediato il posizionamento di Altagamma, scegliendo la nostra lingua e non altre, in sintonia con l'impegno a valorizzare la cultura che ci contraddistingue e in sinergia con il Ministero degli Affari Esteri.

 

Per finire, la sede (nella foto): da febbraio scorso la Fondazione, che si trovava in via Carducci 36, ha optato per un indirizzo simbolico nel cuore del "Golden Triangle" milanese, in via Montenapoleone 9. Gli uffici sono stati progettati dal socio onorario Piero Lissoni, pensando a una "casa" in grado di esprimere il dna di Altagamma.

 

stats