milano fashion week

Beatrice B sbarca a Milano con i primi monomarca e pensa alla Borsa

Continua la corsa di Beatrice B, brand che fa capo alla Plissé di Piombino Dese (Padova) e disegnato da Morena Bragagnolo. Il marchio di womenswear si prepara a sbarcare a Milano con due monomarca. Intanto cresce negli Usa e in Giappone e pensa alla quotazione.

 

Dopo aver inaugurato una nuova showroom (ora di proprietà) in viale Bianca Maria, Beatrice B rinforza la propria presenza a Milano con le sue prime boutique: «Il prossimo 30 novembre - anticipa a fashionmagazine.it il ceo e co-fondatore Paolo Mason - taglieremo il nastro di uno spazio a City Life, mentre a gennaio arriveremo nel Quadrilatero, con un negozio in via della Spiga».

 

Due negozi in altrettante location strategiche della piazza meneghina che suggellano un anno in crescita per la label veneta, sinonimo di una rete di 600 punti vendita nella Penisola e oltre 1.300 nel mondo: «Abbiamo chiuso il 2016 con un fatturato di 20 milioni di euro e un incremento del 10% - precisa Mason - e anche per il 2017 prevediamo un ulteriore 10% a chiusura della campagna vendite».

 

All'orizzonte c'è ora la quotazione: «A settembre - informa il ceo - abbiamo varato l'ingresso al mercato dei capitali, con particolare riferimento ai nuovi strumenti di finanza innovativa. Questa vuole essere una fase di prova che ci consentirà di entrare a tutti gli effetti nel mercato azionario».

 

Intanto prosegue l'espansione a livello internazionale, con buone performance registrate in Russia - «dove siamo cresciuti del 15%, precisa Mason» - e, da alcune stagioni, in Germania, Francia e Inghilterra.

 

Tra i nuovi progetti spiccano quelli in Giappone negli Usa: «Ad agosto - racconta l'a.d. - abbiamo inaugurato un corner presso il department store Fukuyama-Hiroshima, mentre a breve avremo anche una nuova location a New York, che diventerà base operativa per la comunicazione e la gestione delle vendite sul mercato americano».

 

«Sono tutti progetti importanti - conclude Paolo Mason - perché testimoniano una virata sostanziale: il fatto che Beatrice B non è più solo prodotto, ma è diventato un brand».

 

stats