milano fashion week

Ermanno Scervino: preziose alchimie di trasparenze

Pizzi, ricami, organze: da Ermanno Scervino la seduzione intriga perché non esibita, ma legata a un fascino più prezioso e sottile.

 

Il pizzo è plissettato, con lavorazioni a nido d’ape, l’organza una profusione di fiori, l’animalier si reinventa completamente con i ricami.

 

Il tutto in tonalità tenui e delicate alternate al bianco, che declina lo sport-chic in completi aderenti, dalle proporzioni smilze, con un tocco di colore nelle camicie a righe azzurre.

 

La sensazione non è di nostalgia, ma di una lettura poetica del contemporaneo e di un’italianità che si esprime nella ricerca e nella cultura, anche del vestire.

 

stats