milano fashion week

Versace: un futuro all'insegna del glam sportswear

Restare se stessi è importante, ma sintonizzandosi sulle nuove frequenze della società, del costume e della moda. Lo ha ribadito in più occasioni Donatella Versace, passando ancora una volta dalle parole ai fatti, con una collezione in cui lusso e sportswear trovano l’anello di congiunzione.

 

Come ha detto la stilista nel backstage della sfilata di Versace – dove guarda caso la special guest era la tennista più forte del mondo, Serena Williams -, staccarsi da ciò che si conosce e dalle strade già battute è l’unica via da seguire, in un’epoca all’insegna di cambiamenti da cavalcare e non da subire.

 

La "sete di futuro" cui ha accennato Donatella si traduce in proposte per la primavera-estate 2017 dedicate a donne che, pur restando incantate dagli abiti da sogno, preferiscono questo sogno trasporlo nella loro realtà e interpretarlo alla luce della contemporaneità.

 

Il loro guardaroba è fatto di parka di linea scivolata in nylon e seta, pantaloni ultra-aderenti, una miriade di giubbotti, in pelle e non, minidress frutto di abbinamenti creativi di materiali differenti. Capi fatti per lanciare una sfida e sostenere una tesi: lo sportswear può essere glamourous e scoprirsi elegante.

 

Gli accessori privilegiano mini-bag e borse-zaino, insieme ai sandali preferibilmente con plateau e agli stivali: stringatissimi, tacco alto, hanno le carte in regola per diventare dei must.

 

stats