Milano Fashion Week

Il Teatro dell’Opera riscoperto da Antonio Marras

Primo show sotto l’egida del Gruppo Calzedonia per Antonio Marras, che al Circolo Marras ha allestito una collezione narrante, immaginando una spedizione all’interno della Sardegna più remota, per riportare agli antichi fasti un Teatro dell’Opera, “La Cabranesedda”, ormai inghiottito dalle acque di un lago paludoso e sommerso da una flora intricata e selvaggia.

A seguirlo sono personaggi eterogenei, accomunati dalla passione per l’avventura e il canto lirico: un gruppo di esploratori vestiti di colori sabbiosi, tartan e camouflage, che incontrano popolazioni indigene addobbate con rose variopinte, pizzi e tulle.

Lo stilista sardo fa dialogare il mondo dorato dei costumi di scena, con sete impalpabili, gonne plissé, corpini drappeggiati, paillette, ruffles e pizzi lucenti, con un mood più contemporaneo, dove trovano posto giacche over, bermuda, caban e k-way.

I volumi fluidi si alternano alle texture croccanti, i ricami tridimensionali con gli intarsi e i damaschi, in un’escalation decorativa che alimenta la poesia, in sintonia con il Marras-pensiero.

Tanti i top e le culotte in maglia, i corpetti-lingerie portati a vista con lunghi guanti in pizzo trasparente (eco della liaison con Calzedonia) e, a conclusione della sfilata, gran finale con sette capi sontuosi dedicati a Maria Callas.  

a.t.

MILANO WOMEN SS 2023: ANTONIO MARRAS


stats