milano fashion week

Il viaggio spaziale di Frankie Morello

Frankie Morello si immerge nella #technologydevotion, compiendo nella sua sfilata co-ed uno scintillante viaggio spaziale. Uomini e donne con lenti a contatto bianche indossano tute tra l'astronauta e il motociclista e scelgono di non passare inosservati, privilegiando aderenze in latex e cascate di paillette nei toni del blu elettrico.

In un excursus tra Paolo Nespoli, le icone sacre e il mondo dello sportswear, il direttore artistico Nicholas Poggioli sonda mondi immaginifici, che sfociano anche nella ricerca di stampe di forte impatto: dalle lettere nere dipinte su fondo bianco, alla scimmia futuribile che campeggia sul pull, da portare con una semplice camicia bianca.

Numerose le citazioni street e active, con i pantaloncini rossi che ricordano quelli dei boxeur. Ma c'è spazio anche per il completo con giacca monopetto blu, da indossare con le sneaker candide.

Qual è il legame tra lo spazio e le citazioni religiose? Poggioli non ha dubbi, l'uomo ha bisogno di volare, lanciarsi in una dimensione futuribile anche attraverso gli abiti che indossa. Lo step successivo è disintossicarsi dall'hi-tech e tornare alla dimensione più vera e umana della propria esistenza.

a.b.
stats