milano fashion week

Nella famiglia di Dolce&Gabbana compare a sorpresa Monica Bellucci

Imaxtree

La moda come veicolo ed espressione di un “amore infinito” in cui coesistono diverse età e attitudini: sulla passerella di Dolce&Gabbana modelli professionisti e Millennials, vecchi e giovani, madri e figli, coppie etero e omosessuali, in un gioioso tourbillon creativo in cui convivono sartorialità e street, Sicilia e America.

La prima uscita è accompagnata da un applauso, quando al centro di un tableau vivant di cui fa parte l’influencer da 10 milioni di follower Mariano Di Vaio compare la splendida 53enne Monica Bellucci, vestita con un completo nero di taglio maschile e con tacchi altissimi. Era dal 1992 che l’attrice e modella non sfilava per la griffe, «ma per averla qui è bastata una telefonata, ha detto subito di sì» confidano Domenico Dolce Stefano Gabbana.

Ma le sorprese non finiscono qui, visto che a chiudere lo show arrivano una raggiante Marpessa e una statuaria Naomi Campbell con cappello e completo gessato, ad abbracciare e baciare Domenico e Stefano insieme a Monica.

Al centro dello show la D&G family, dove l’unica regola da seguire è amarsi con sincerità e spontaneità. Il guardaroba va di pari passo, con incursioni negli anni Cinquanta nei completi brillanti in colori sorbetto, citazioni della sempre presente Sicilia, ammiccamenti al mondo della box con le lunghe vestaglie variopinte, accenni allo streetwear in cui le fantasie pop si mescolano con il camouflage.

In passerella, tra gli altri, lo youtuber Nash Grier e il cantante Cosmo, ma una delle uscite più applaudite è quella di un gruppo di signore di età decisamente matura, che in stile Sciuraglam rivendicano una voglia di vivere e di esibirsi che non c’entra con la giovinezza anagrafica.




a.b.
stats