milano fashion week

Onitsuka Tiger: l'Unfashionshow nato dall'incontro degli opposti

Immaginate il design innovativo assieme al massimo comfort, dai volumi perfetti. Poi prestate attenzione ai dettagli artigianali, disegnati con meticolosa attenzione. Infine, immaginate stili che spaziano da forme classiche dell’heritage giapponese rivisitate in nuovi modelli e si avvalgono di collaborazioni con artisti e intenditori culturali: tutto questo serve a capire i segni e i concetti di Onitsuka Tiger.

Il marchio, nato nel Sol Levante dalla mente fervida di Kihachiro Onitsuka, è stato una new entry di questa edizione di Milano Moda Donna, presentando la collezione FW 2021/2022 con il video Unfashionshow, presentato dalla rapper Myss Keta, dove appaiono il ballerino Gabriele Esposito e il visual artist Ozmo.

Da qualche stagione alla direzione creativa del marchio c’è Andrea Pompilio, che ha ripreso, come si vede bene in questa collezione, tutti i codici sport inspired aggiungendovi la visione di Toyoki Adachi, designer e art director del marchio grafico tessile Norwartt.

Pompilio si è concentrato su due concetti opposti, l'analogico (disegnato a mano) e il digitale, realizzando una serie di capi stampati su tessuti utilizzati per piumini, pantaloni e zaini.

MILANO WOMEN FW 21-22: ONITSUKA TIGER


Da menzionare alcuni pezzi chiave, come il tipico track suit in poliestere-acetato degli anni ’70, capo iconico di Onitsuka Tiger con stampa su PAW project, e i pile lavorati con intarsi in radzimir di nylon e piping a contrasto di ispirazione vintage, ideali per proteggersi dal freddo.

Questo senza dimenticare cappotti, abiti, pantaloni e gonne in nylon nero e grigio piombo e una selezione di modelli ispirata all’Himalaya e al trekking anni ’70, caratterizzati da toni accesi come l’arancio, il giallo e l’azzurro neon.

Il tutto in equilibrio perfetto tra passato e futuro, offrendo un prodotto sempre coerente alle sue origini, ma che non si tira indietro nelle sperimentazioni tecnologiche, alla base del nuovo lusso.

a.c.
stats