milano fashion week

Ports 1961: un'eleganza senza tempo, tattile e avvolgente

Nell’anno che segna il sessantesimo anniversario di Ports 1961, Karl Templer immagina con il team di progettazione una collezione all'insegna di un'eleganza in bilico tra funzione e desiderio.

Tutto è infatti estremamente tattile e avvolgente, dalla compostezza dei bottoni decorativi fuori misura, alla carezza primordiale di un tessuto irsuto.

Ogni capo celebra una moda essenziale, ma che diventa personale per chi la indossa. La maglieria è come un abbraccio protettivo, dal maglione in lana intrecciata con la pelle, fino alla gonna drappeggiata sui fianchi.

MILANO WOMEN FW 21-22: PORTS 1961


Una grammatica di forme femminili che si dispiega tra la morbidezza del drappeggio e l'asciuttezza del tailoring, mentre le stampe grafiche costruiscono ed evidenziano il corpo.

Non mancano abiti, che diventano pezzi speciali del guardaroba di una donna esigente, dove materia e design si incontrano: modelli da indossare con eco-pellicce o cappotti scultorei, che si sbottonano sul retro.

Gli stivali aderenti in pelle hanno tacchi a farfalla, evidenziati da sottili cinturini con fibbia. Aerodinamici i gioielli, mentre l'eco-pelliccia torna nelle bordature delle borse doppie.

Il risultato è un approccio nuovo alla moda, che andrebbe toccato con mano e non solo visto digitalmente, per capire quanto lavoro di ricerca ci sia nel portare nel vestire contemporaneo un comfort e una facilità d'uso che, in realtà, sono frutto di uno studio approfondito.

a.c.
stats