Milano Fashion Week

Roberto Cavalli: la (finta) brava ragazza di Fausto Puglisi che sogna Hollywood

Per la Spring-Summer 2023 di Roberto Cavalli Fausto Puglisi guarda alla Hollywood degli anni Quaranta, immaginando un film noir girato da Alfreld Hitchcock, affidato al genio di figure iconiche come lo stilista Charles James, il costumista Adrian, lo scenografo Tony Duquette.

Un set ideale per far sfilare la sua fashion fantasy, che vede in primo piano una finta brava ragazza. Perché «le apparenze ingannano e dopo tutto è meglio così».

Finta brava ragazza o bad girl, perché la passerella di Puglisi vive di contrapposizioni, in un tripudio di ananas, palme, uva e sete moiré. Un’immagine permeata dal glamour della Hollywood dei tempi d’oro, in cui lo spirito barocco riesce a fondere gli eccessi ma anche il loro opposto.

Il punto di partenza per Puglisi è sempre il classico, che si anima e si accende grazie a un gioco di contrasti tra abiti essenziali e rigorosi abbinati a proposte maculate, gonne ampie da cui fanno capolino short fantasia, vestiti corti e abitini gioiello, tele e tessuti scintillanti.

Una collezione permeata da uno spirito couture che si evidenzia anche nei top, che culminano in baschine e scollature a pieghe dal gusto geometrico.

Il gioco di opposti si ripete anche nella scelta cromatica, in cui convivono toni neutri e una tavolozza accesa, che attinge gradazioni dal mondo dei cosmetici oppure opta per sfumature polverose.

A cura della redazione
stats