Milano fashion week

Valentino: la visione romantica di donne e uomini veri

Un viaggio nei codici e nei segni di Valentino. Per la sfilata eccezionalmente organizzata a Milano, anziché a Parigi, Pierpaolo Piccioli crea una collezione romantica, interpretata da donne e uomini veri, di diversa estrazione e provenienza, in passerella alle Fonderie Macchi, spazio industriale che ancora risuona delle attività svoltesi al suo interno. 

Il mood è uno sguardo sulle cose e sulla vita che oscilla tra gli estremi, alimentando la volontà di purificare un’estetica in continua evoluzione, che altro non è se non la visione individuale di Piccioli di ciò che Valentino può essere ora.

Un numero interminabile di capi che sono un insieme di moduli gestibili individualmente, dove il linguaggio del craft e quello della couture si mescolano e si fondono.

MILANO WOMEN SS 2021: VALENTINO



La concezione dell'artigianato più prezioso, orgoglio e vero patrimonio del made in Italy da conservare e tramandare, trova la sua più alta espressione delle lavorazioni in pizzo, anche fatto a paglia, o nei fiori che sbocciano su capi di nylon, brulicanti come stampe.

Il richiamo all’idea della semplificazione e alla sua ricerca, tra la bellezza delle linee scivolose, extra lunghe o extra corte, ci guida nella scelta di alcuni pezzi: bluse maschili, ma realizzate in chiffon, jeans cinque tasche, blazer ampi, vestiti fluidi o cortissimi.

Anche gli accessori subiscono un processo di ri-significazione: le Rockstud vengono aumentate in una versione macro, fiori sbocciano sui sandali, gli stivali hanno una presenza decisa, le borse sono materiche e tattili.

a.c.
stats