MILANO FASHION WEEK

Versace: una dea gotica e ribelle

Il divertimento con una dose di spregiudicatezza e tanta gioia di vivere sono da sempre i codici della donna Versace, amante di abiti e top attraversati da tagli e da una serie di intrecci di pattern grafici. Stavolta in più c'è un tocco dark.

La collezione SS23 ribadisce la fascinazione di Donatella Versace per una donna ribelle, «sicura di sé - dice la stilista - intelligente e un po’ diva, che indossa pelle, borchie e denim sfrangiato e ha una personalità tale da poterli mixare con lo chiffon, il jersey e persino una tiara».

Una figura femminile indipendente e misteriosa come nei primi look dello show, dove sono apparse la bellissima Adut Akech - modella sudanese, vincitrice di due anni consecutivi del concorso Model of the Year - che indossava una giacca da biker con frange, come una seconda pelle, aperta su un bustier e una minigonna. O ancora, la multirazziale Leona Anastasia Walton, soprannominata Binx in onore del personaggio di Star Wars, che ha catturato la scena esibendo un completo con bralette e jeans a vita bassa.

Sulle note di Sex to the Devil di Icky Blossom il colore monocromatico si è preso la ribalta: focus sul fucsia elettrico e sul viola per abiti in jersey che sembrano liquidi, modelli da sera in molte varianti, senza spalline e con più frange sul punto vita, oppure sinuosi con cappuccio ad anello.

Le stampe, simbolo della griffe, acquistano un’oscura luminosità nei toni del viola orchidea e del rosa tropicale, mentre la stampa multi-logo Versace on Repeat e i motivi tropicali e zebrati si fondono impetuosamente o vengono integrati attraverso il pizzo laminato, il fil coupé, l’intarsio o le finiture con borchie metalliche.

Queste ultime si ritrovano nei pantaloni cargo e nelle giacche in pelle, trafiggendo la delicatezza del pizzo in un ennesimo gioco di opposizione tra i materiali. Torna alla mente la silhouette di Biba, simbolo di stile e portavoce di una rivoluzione che dalla Swinging London si è allargata a macchia d’olio a tutto il mondo.

Contrasti infine tra luce ed ombra nella camicia trasparente arricchita di ricami di jais sotto uno splendido tailleur pantalone con giacca sagomata, indossata dalla top model Mariacarla Boscono.

Ma il vero coup de thèâtre è Paris Hilton, icona pop che ha incantato la platea indossando un minidress in maglia metallica rosa.

a.c. 

MILANO WOMEN SS 2023: VERSACE


 

 

 

 

 

stats