milano moda donna

Prada decide di sfilare alla Fondazione e porta un po' di scompiglio in calendario

Manca una settimana al via di Milano Moda Donna e il calendario delle sfilate è in continua evoluzione. La decisione di Prada di spostare il suo show dalle 18 alle 20 ha innescato un effetto domino: Moschino anticipa lo show di 24 ore e sfila il mercoledì 21, mentre Erika Cavallini si riposiziona il giovedì 22.

 

Per Prada il cambio di data sembra connesso alla conclusione dei lavori di costruzione della torre di Rem Koolhaas, con cui la Fondazione Prada porta a termine il suo museo.

 

Il nuovo edificio è ormai pronto e prima di aprire al pubblico la maison avrebbe deciso di presentare la location agli addetti ai lavori, attraverso il défilé donna.

 

Ufficialmente da parte del gruppo guidato da Miuccia Prada e Patrizio Bertelli non arriva nessuna comunicazione in merito alla location della sfilata: la collezione donna autunno-inverno 2018/2019 sarà comunque presentata il 22 febbraio alle 20 in via Giovanni Lorenzini 14.

 

L'indirizzo però parla chiaro: la strada è quella dove si affaccia la torre bianca realizzata dallo studio di architettura OMA, guidato da Rem Koolhaas: il tassello mancante della Fondazione Prada, inaugurata nel 2015.

 

Nessuno ha mai reso pubblica la data di inaugurazione della torre (l'unica costruzione ex novo all'interno della Fondazione), che ospiterà nuovi spazi espositivi per la collezione permanente e servizi al pubblico tra cui un ristorante, ma a giudicare dalle ultime mosse di Prada il momento sembra essere quasi arrivato.

 

L'aver posticipato di due ore, dalle 18 alle 20, la sfilata permetterebbe alla maison di trattenere i suoi ospiti dopo lo show per presentare in anteprima il nuovo spazio.

 

Già il mese scorso per la fashion week maschile il gruppo aveva rinunciato a sfilare nella sede di via Fogazzaro, portando la passarella in viale Ortles 35.

 

Uno spazio di proprietà del gruppo, non una location esterna, che si trova in una zona molto vicina alla Fondazione, ma che non ne fa parte. Qui erano stati esposti anche i lavori di quattro «menti creative» d'eccezione, realizzati con il Black Nylon Prada.

 

Probabilmente lo show maschile voleva essere una tappa di avvicinamento all'evento atteso per il 22 febbraio.

 

stats