MILANO MODA DONNA

Debutta in pedana il glamour etico di Gilberto Calzolari

La moda quale specchio della società e come denuncia: Gilberto Calzolari prosegue la sua narrazione estetica e sceglie elementi dissonanti, in continuo cortocircuito, per far sentire forte il suo messaggio. Che è di estrema allerta: il nostro sistema, non solo climatico, è «in tilt», e urge invertire la rotta.

Tylt system, questo il nome della collezione, è tutta un imperativo: a rallentare, a riappropriarsi del tempo e della qualità, a custodire il valore degli abiti oltre la moda usa e getta e la produzione di massa, ad allungare la vita di tessuti e materiali altrimenti destinati alla discarica.

In pedana l’effetto clash di femminile e maschile, naturale e tech, leggero e pesante si fa interprete delle contraddizioni di oggi, sintetizzando tutte le antinomie in una ritrovata armonia.

Il risultato è un glamour consapevole, che va oltre la superficie, perché etico sin dalla materie prime: filati rigenerati, organze e crêpe de chine in 100% seta organica e certificata, fake fur, vinili e neopreni recuperati, rasi semilucidi di poliestere riciclato da bottiglie pet, ma anche upcycling di prodotti insoliti, come i teli di ombrelli rotti che, una volta riciclati, si riscattano in lussuosi abiti.

a.t.

MILANO WOMEN FW 20-21: GILBERTO CALZOLARI




 

stats