MILANO MODA DONNA

Gabriele Colangelo: forme in perenne metamorfosi

Nella collezione FW 20/21 di Gabriele Colangelo i disegni ottenuti con la colorazione dell’ordito prima della tessitura e intrecciati a telaio con un filo di trama di un solo colore diventano un gioco cromatico che unisce l’abito alla pelle del corpo, complici i tagli laser che corrono a strisce sottilissime per la lunghezza. 

Giacche maschili con spalle definite lasciano spazio a effetti di impunture sartoriali che fasciano il fisico, mentre cappotti e camicie diventano nuove composizioni a contrasto, derivate da accostamenti di tessere di nappa con cuciture sempre a contrasto.

Colangelo trasla la tecnica chiné in stampe transfer a motivi astratti su capi in cady fluidi di un intenso blu scuro, lasciando il retro del tessuto completamente bianco.

Le fenditure perpendicolari a ritmo alterno aprono la superficie dei tessuti, rendendola elastica e plasmabile al movimento.

Le fibbie metalliche a goccia con ganci sono applicate in modo geometrico sui volumi in vita, sulle chiusure dei polsi e sulle caviglie dei pantaloni.

Il sofisticato minimalismo viene ribadito dalle scelte cromatiche: si va dal verde menta che si combina al mogano, fino a raggiungere toni cerulei, bruni e paglierini.

I maxi-secchielli puntano su un design decisamente geometrico, alleggerito e reso glam dal virtuosismo stilistico della nappa morbida o del montone scamosciato, nel susseguirsi di versioni piccole e wrapped.

Anche le calzature, dagli stivali alti ai sabot con nastri in pelle e decorazioni sferiche, per arrivare ai sandali con fettucce incrociate, sono coerenti alla pluralità di caratteri che contraddistingue l’anima della collezione.

a.c.

MILANO WOMEN FW 20-21: GABRIELE COLANGELO





stats