milano moda donna

Gabriele Colangelo: un elegante esercizio di stile

Forte impatto visivo e un incessante contrasto materico s’incontrano sulla passerella di Gabriele Colangelo

Effetti luminosi emergono dall’oscurità dei toni inchiostro con una tecnica che inverte i tradizionali processi pittorici, aggiungendo la luce piuttosto che ombre scure.

I capispalla hanno lunghezze appena sotto il ginocchio, mentre le gonne passano con elegante disinvoltura alle lunghezze che sfiorano le caviglie.

Il double di lana a motivi check contraddistingue cappotti dalla spalla scesa e dalla vita segnata, mentre il cotone smerigliato si traduce in giacche/camicia ampie. Lievi plissé fanno capolino sotto gonne a portafoglio in gabardine maschile o fogli di crepe pieghettati a ruota negli abiti fluidi.

Un must sopra tutti sono gli abiti che ricordano alcuni quadri di Davide Benati, con rimandi alla natura abbinati a una tecnica stilistica impeccabile.

Le borse, nello specifico quelle maxi, vengono portate a mano e ripiegate su se stesse, realizzate in cuoio semplice o abbinato al montone colorato.

Presenti anche buste dalle medie proporzioni, che si portano solo e unicamente a mano, anch'esse ripiegate su se stesse.

In pedana sfilano i tacchi medio alti di sandali con listini intrecciati o di stivali con pianta squadrata, iperfemminili ma adatti ad accompagnare ogni momento della giornata.

a.c.

MILANO WOMEN FW 19-20: GABRIELE COLANGELO


MILANO WOMEN FW 19-20: GABRIELE COLANGELO


stats