MILANO MODA DONNA

Il viaggio cromatico ed esotico di Stella Jean

Stella Jean presenta per l’autunno-inverno 2019/2020 una collezione caratterizzata da un "guardaroba culturale", assimilabile al Grand Tour del XVII secolo, il viaggio educativo della gioventù europea nelle capitali del vecchio continente.

C'è tutto, dai tessuti stampati con le atmosfere e i personaggi polinesiani “à la Gauguin” per i cappotti e giacche dal taglio sartoriale, ai tessuti vichy per gonne e giacche chiuse da grandi fiocchi. In ogni capo serve scorgere attraverso lo styling, un senso più profondo, che va oltre il mero riflesso estetico.

I suoi abiti escono dai bauli familiari, dove gli abiti dalle linee femminili e i capispalla maschili strutturati creano un crocevia dinamico dello stile neo bon chic bon genre.

Un valore aggiunto per una donna moderna, pronta a comunicare con le nuove regole del gioco della vita, attraverso l’acquisizione della saggezza e una mente aperta.

Sul capo la donna che veste Stella Jean non desidera nessun accessorio, se non i cerchietti ricamati di strass, perle e Swarovski, riportati anche su alcuni capi a fianco ad altri pattern come ecopelle stampata pitone o a effetto pizzo.

La palette miscela i colori sgargianti come il rosa e il verde con quelli più riposanti come il rosso mattone e il bianco nitido.

La stilista, da sempre paladina di una moda sostenibile, abbraccia il progetto Pinko x Treedom
Una partnership a lungo termine, che sta dando vita nella contea di Kimbu in Kenya alla Pinko Forest, progetto di riforestazione da circa 10mila alberi da frutto, che saranno affidati alle popolazioni del luogo, affinché li coltivino e ne traggono cibo per tutta la comunità.

Una nuova filosofia di attivismo green, cui è dedicata una capsule di cinque T-shirt in cotone organico realizzate ad hoc.

a.c.

MILANO WOMEN FW 19-20: STELLA JEAN



 

stats