Milano Moda Donna

La femminilità androgina di Cividini

Mascolina nell'immagine ma estremamente seducente: è l'esile figura dì Françoise Hardy la musa di Cividini per la collezione del 30esimo anniversario. Un'icona degli anni Sessanta, indipendente e dalla grande personalità, che sapeva dare un'allure speciale a qualsiasi look.

Il moodboard parte da tessuti maschili come Principe di Galles, flanelle, panni e pied-de-poule per costruire un'idea di femminilità intimista, non esibita, che traspare attraverso giacche portate a pelle o abbinate sopra cardigan in maglia effetto pelliccia di lamè, top fluidi, gonne plissettate, cappotti sartoriali alternati a morbidi trench a vestaglia in velluto di seta, pantaloni con il fianco percorso da fessure fermate da travette.

La maglia a punti grossi sperimenta nuove declinazioni e diventa pantalone fluido o abito a sottoveste, lungo, scollatissimo davanti e dietro, con spalline a contrasto.

D'impatto l'animalier, per completi tailored e lunghi gilet in tessuto di lana finissima, senza soluzione di continuità con le shopping bag.

a.t.
stats