MILANO MODA DONNA

La grammatica aerea di Emporio Armani

Sulla passerella di Emporio Armani sfila la grammatica di uno stile aereo e impalpabile, riveduto e corretto in un contesto urbano nel quale la leggerezza diventa simbolo di piglio e femminilità.

Ed ecco che le linee diventano un gioco di sottrazioni, che conferisce concretezza e incisività a tutta la collezione.

La classica giacca minimal e i blazer avvolgenti si abbinano a pantaloni dritti o chiusi al fondo. Fluidi gli spolverini, vaporosi gli abiti in tulle effetto carta.

I cromatismi di cipria, verde acqua e celeste mescolato al greige esaltano questo e altri materiali come la seta sfumata o il leggerissimo velluto froissé. Non mancano nella palette cromatica toni di bluette e verde acido, a rafforzare l'impatto di superfici vissute, stropicciate, alleggerite e lavorate.

Anche negli accessori il gioco della purezza si ripete: impossibile non notarlo negli occhiali, indossati anche sui cappelli come in un quadro di Magritte.

La sera si inchina ai chiarori lunari, giocando con l'abbinamento tra paillette, fili di metallo e segni grafici creati dalla luminescenza dei cristalli.

Singoli segni, estrapolati come elementi grafici, dominano sulle bag gioiello in plexi trasparente, che racchiudono solo poche cose preziose.

I flash cromatici approdano anche sulle calzature. Ai piedi della donna di Emporio Armani una vasta gamma di scarpe, dalle sneaker alte in denim délavé a flat con applicazioni che sembrano cristalli, posati sulla pelle nuda.

a.c.

MILANO WOMEN SS 2020: EMPORIO ARMANI




stats