milano moda donna

Marni: la tropical malady affonda le radici nella madre terra

Nella collezione Spring-Summer 2020 Marni si diletta in un esercizio stilistico che racconta della metamorfosi e degli archetipi di un'eleganza liberata da ogni preziosismo, dominata da stampe che rievocano scenari lussureggianti.

L'effetto è di estrema nonchalance: un folk che prende spunto dalla madre terra, partendo da un imprinting pittorico ispirato a una giungla che ingoia corpi e silhouette, trasformando gli abiti in bozzoli.

Le forme e le costruzioni, di ricercata architettura, sono etniche: i volumi si gonfiano quasi in una dimensione couture.

Il tocco dichiaratamente femminile è dato dagli abiti in rete e non viene meno nelle curve avvolgenti e nei tagli distorti e assemblati di gonne e camicie.

Gli accessori ribadiscono la design attitude della madre terra: borse come secchi e ceste da raccolto a mano, lineari ed essenziali, mono-orecchini giganti, infradito e scarpe dalle suole capovolte.

a.c.

MILANO WOMEN SS 2020: MARNI



stats