milano moda donna

Missoni: una luminosa e fluida naturalezza

Da Missoni un'intensa luce blu avvolge la sala allestita al Palazzo del Ghiaccio, mettendo in risalto una collezione che si ricollega agli anni Settanta, con forme allungate e slanciate, cui fa da contraltare la fluidità di mantelle a grandi righe diagonali e cappucci.

In pedana si susseguono cappotti jacquard con accenni etnici, tute, morbide cappe in maglia, pantaloni ampi e abiti, tutti all'insegna di una vestibilità che segue morbidamente la silhouette, esaltandola anche grazie alle alte cinture in tessuto che circondano il punto vita senza stringerlo.

Il colore - a volte deciso e a volte sfumato, con incursioni nel bianco ghiaccio - si amalgama con il luccichio di colli dorati alla Pierrot e l'uso del lamé anche nel guardaroba maschile, che tra gli accessori d'elezione sceglie un'insolita variante del cappello, il fez, mentre la bombetta torna alla ribalta per la donna.

Una collezione che armonicamente coniuga la propria storia lunga 60 anni con la leggerezza, la luminosità e la contemporaneità.

a.b.

MILANO WOMEN FW 19-20: MISSONI


stats