milano moda donna

Stella Jean: un ponte multiculturale tra Pakistan e Italia

I Kalash sono un'antica popolazione che vive in una delle zone più remote del mondo, una valle isolata a 2mila metri di altezza nel Nord-est del Pakistan.

Sono loro la fonte di ispirazione del fashion show di Stella Jean, legato al progetto Laboratorio delle Nazioni.

«Non importa dove si inizia una collezione - dichiara la stilista prima della sfilata, mostrando i capi a fashionmagazine.it -. Si viene assorbiti dal mondo circostante e lo si porta nella propria realtà. La comunità di Kalash è un mondo unico e una minoranza etnica ricca di cultura, che non può scomparire».

Lo stile multiculturale di Stella Jean si concretizza in capi ricamati a punto catenella da artigiane appartenenti a questa etnia, che vivono tra Chitral, Gilgit e Hunxa, e successivamente assemblati dalla sarte italiane.

I modelli, contraddistinti da un gusto romantico, interpretano attraverso gli occhi della modernità lo spirito métissage della maison, generando parallelamente una importante opportunità di lavoro dignitoso per donne e uomini spesso dimenticati.

L'abbigliamento prevale sugli accessori. Da citare comunque i sandali flat con lacci intorno alla caviglia e pon-pon sulla fascia davanti, le cinture sempre a vista e le décolleté allacciate, che riprendono i block color di stampe e ricami.

Un excursus che, al di là delle valenze estetiche, si pone un obiettivo etico: salvare un popolo dall’oblio.

a.c.

MILANO WOMEN SS 2020: STELLA JEAN


stats