milano moda donna

Versace a tutta grinta: è l'ora del grunge deluxe

L'energia dei colori e il foto-ritratto di Donatella Versace scattato da Richard Avedon a New York nel 1995: messaggi dedicati a una donna dallo stile di vita libero, consapevole della propria individualità.

Tutto è very Versace, a partire dai dettagli grintosi, e anche l'underwear è strong but relaxed.

I concetti di lusso e grunge si fondono, trovando la loro piena identità nei codici del marchio, tradotti in un guardaroba che si declina nell’uso di tessuti veramente ricchi ma con un effetto consumato, evidenziato da orli tagliati al vivo o sfilacciati.

Anche il tempo libero si fa extra luxury, sempre dall'allure sexy, con i legging e reggiseni che s’indossano sopra il pullover.

L’iconica safety pin dress prende vita in nuovi e infiniti modi diversi, mentre sulle T-shirt campeggia il ritratto di Donatella.

“Oggi le donne si sentono libere di allontanarsi da tutto ciò che sa di ovvio – spiega la stilista qualche minuto prima dello show –. Con questa collezione volevo far vedere quel lato del loro carattere che non ha paura di uscire dal comfort zone, con la consapevolezza che nell'imperfezione sta la nuova perfezione".

Per viaggiare, come si conviene alla donna di oggi, è necessaria una borsa in grado di contenere tutto ciò che serve. La grande protagonista in passerella è la clutch, seguita dalla borsa a tracolla con doppio soffietto.

Rosa, verde, pesca e nero sono i colori principali, scaldati da tocchi vivaci di arancio e giallo intenso. Per gli abiti ma anche per le calzature, che spaziano dagli stivali ai cuissard in vinile.

a.c.

MILANO WOMEN FW 19-20: VERSACE




  

 

 

 

 

 

stats