milano moda uomo

Dolce&Gabbana: hot jazz, swing e blues per i ricordi della nostra vita

Domenico Dolce e Stefano Gabbana (ri)portano in passerella con Dolce&Gabbana  la loro amata Sicilia, analizzata a partire dalla musica e in particolare da jazz, swing e blues. Una forma d’arte che affonda le sue radici nel continente nero, maturando i suoi primi frutti nelle Americhe: un parellelismo perfetto con la storia del brand, che nasce in Sicilia ma cresce a Milano, per diffondere il proprio stile in tutto il mondo.

 

Una musica forte, dove la pulsazione ritmica regolare, tipica appunto dello swing, si traduce nel guardaroba della maison.

 

Dai pantaloni wide-leg e a vita alta di derivazione zoot allo smoking luccicante di paillettes, oppure completamente bianco o nero alla Lelio Luttazzi, emblema di fascino degli anni 50. Non mancano riferimenti all'hip-pop, con le felpe in maculato arricchite da toppe e lo stereo portatile che fa capolino tra una shopper a stampa fumetto e la valigia rigida di gusto rétro.

 

Gli abiti vanno indossati con incedere fiero, rispettando il più tipico portamento maschile. La ricerca sartoriale si tramuta in una collezione impeccabile e rigorosa.

 

Vanno alla ribalta l'oro del barocco siciliano e il glamour de “La dolce vita”, i motivi ricamati di sassofoni, palme, banani, ananas e scene di ballo, che si fondono con esiti gioiosamente pop per uno stile personalissimo, richiamando le palme della Favorita e del Giardino Botanico di Palermo.

 

I modelli anche quest'anno sono stati scelti con estrema accuratezza, insieme alle due guest star: Presley Gerber, figlio sedicenne di Cindy Crawford e Rande Gerber, e Rafferty Law, diciannovenne frutto dell'unione tra Jude Law e Sadie Frost.

 

Ma l’attenzione è andata anche al parterre, con Cameron Dallas, web star del momento con 13 milioni di follower su Instagram, Austin Butler e Brandon Thomas Lee, figlio di Pamela Anderson e Tommy Lee.

 

Completano questa emozionante sfilata “hot jazz”, in perfetta sinergia tra loro, i vari elementi della band The Hot Sardines: la voce calda, profonda e sensuale di Elizabeth Bourgerol, il tocco deciso e veloce del pianista Evan Palazzo, il ritmo sferzante della batteria e percussioni di Alex Raderman, l’incredibile fiato di Jason Prover alla tromba o alla cornetta, l’emozionante voce del sassofonista e clarinettista Nick Myers, le corde vibranti del bassista Evan “Sugar” Crane, e le “clacchette” di Eddy Francisco, straordinario ballerino di tip tap.

 

stats