milano moda uomo

Emporio Armani: è l'identità a creare lo stile

L'impronta digitale ha fatto da filo conduttore alla sfilata odierna (20 giugno) di Emporio Armani, a partire dalla scenografia, dominata da questo leitmotiv, fino ad arrivare agli abiti: stampata, ricamata, intagliata, estesa fino a diventare tessitura jacquard.

 

Ispirati allo sportswear ma realizzati in materiali nobili, i modelli si rivolgono a un uomo metropolitano, che vuole essere se stesso anche attraverso i codici di appartenenza dettati dal vestire.

 

Il suo incedere sulla passerella è calmo e sicuro: indossa abiti comodi e pregiati, dal bomber alle giacche con spalle insellate, cui i dettagli (vedi i patch di canutiglia di sapore militare o i ramage floreali, ricamati con il filo catarifrangente) offrono l'imprinting della personalizzazione e dell'unicità.

 

Privilegia i pantaloni con doppie pince e ai piedi porta scarpe e sandali di aspetto robusto, ma leggeri come piume per percorrere in sicurezza e libertà le strade cittadine.

 

stats