MILANO MODA UOMO

Chorustyle: si avvera il sogno di Bosatelli nell'abbigliamento

Il nuovo marchio Chorustyle è uno dei protagonisti della giornata di apertura di Milano Moda Uomo: l'appuntamento è stasera, dalle 17 alle 19, presso Radio Rooftop in via Marco Polo 18.

Si alza quindi il sipario sulla nuova scommessa di Domenico Bosatelli, non un giovane designer ma un imprenditore di successo, nonché Cavaliere del Lavoro, che a 85 anni si mette in gioco nel lifestyle con questo brand di fashion, design e arredo, sul quale investe 200 milioni di euro.

«Chorustyle è uno stile di vita - spiega - sul filo conduttore della bellezza e del benessere made in Italy, destinato a giovani uomini e donne e con prezzi medio-alti». L’abbigliamento, completato da alcuni accessori, ha un’impronta  “Sporty chic” e sarà distribuito in showroom selezionate, con la prospettiva di presidiare il canale multimarca e l’e-commerce, già attivo per l’oggettistica. Approfondita la ricerca sui materiali - termoregolatori, traspiranti ed eco-friendly -, sia per la main collection, che per la capsule ispirata al running.

Non vuole rivelare di più Bosatelli, che in parallelo sta dedicando le sue energie a Chorus Life, una smart city, o meglio «un centro di aggregazione socioeconomica», pronto entro il 2021 in un’ex area industriale di Bergamo: «Una nuova visione del tessuto sociale - dice l’imprenditore - replicabile in altre città».

Bosatelli è l’artefice di Gewiss, realtà da oltre 300 milioni di ricavi e 1.500 dipendenti, specializzata nell’impiantistica elettrica, dall’home & building automation alla gestione intelligente dell’energia, dalla mobilità elettrica all’illuminazione a Led. Il suo motto? «Mai arrendersi ai propri limiti. L’unico limite nella nostra vita siamo noi stessi».       

a.b.
stats