milano moda uomo

Disinvolto e ribelle: il gentleman di Tod's secondo Walter Chiapponi

La serra dei giardini di Villa Necchi a Milano si trasforma nel T Club, frequentato da una clientela di giovani gentlemen outsider: è questo il set scelto da Walter Chiapponi per la collezione che segna il suo debutto nelle vesti di direttore creativo del marchio Tod's.

Il guardaroba maschile immaginato per la Fall-Winter 2020/2021 dallo stilista con un passato in Bottega Veneta e Gucci si riappropria dei capi più classici, reinterpretandoli con una certa dose di ribellione, ma gentile.

In primo piano capi come il trench che si fa tecnico con dettagli in pelle o il driving coat ripescato dall’archivio, ma rivisto nelle proporzioni. E ancora il peacoat, la giacca da montagna e il tuxedo.

Sul fronte delle calzature è il winter gommino protagonista assoluto di stagione, da cui per il prossimo inverno sono nati il boot di suede, vitello o montone e le driving shoe. Suole spesse in gomma sono invece il fil rouge dei nuovi mocassini. Anche le sneaker fanno parte del look disegnato da Chiapponi e hanno uno spirito vintage, sperimentando accostamenti cromatici arditi.

Completano i look zaini e borsoni da viaggio. Intanto la T-Timeless (il nuovo logo riscoperto dall'archivio) ricorre in tutta la collezione, come morsetto sui mocassini o chiusura delle borse.

an.bi.

stats