MILANO MODA UOMO

Emporio Armani: formale e athleisure si incontrano e il finale emoziona

Imaxtree

Una sfilata all'insegna della contaminazione tra eleganza e non convenzionalità, con numerose incursioni nel mood sportivo e l'emozionante finale con gli atleti olimpici e paralimpici della Nazionale italiana, vestiti con i modelli EA7 Emporio Armani, nell'Armani/Teatro in veste rinnovata.

La sfilata di Emporio Armani ha trasmesso un messaggio di freschezza ed energia, partendo dall'idea di «portare il sogno nella quotidianità, tingendo di nuovi colori la realtà metropolitana» e portando alla ribalta un uomo che nei suoi abiti si trova perfettamente a proprio agio.

Le silhouette sono infatti sciolte e spontanee, senza costrizioni anche quando si parla degli outfit pensati per il business. Predominano giacche destrutturate mono e doppiopetto con pantaloni di taglio ampio, a palazzo o a paracadute, morbidi completi in camoscio lavato, camicie percorse da coulisse all'orlo, giubbotti quasi senza peso.

I materiali spaziano tra il lino e la juta, la seta e la viscosa, fino ad arrivare all'organza. Un inno alla leggerezza, nel guardaroba ma anche nello spirito, cui fa da contraltare la concretezza delle sneaker multimateriche, dalle suole massicce o delle bretelle con moschettoni.

La palette cromatica si sviluppa su colori caldi e densi, valorizzati dalle superfici lucide e brillanti. Si spazia dal tabacco intenso al bronzo, fino al marrone mischiato al verde, che a sua volta vira verso il blu. Immancabili il grigio e il nero, con qualche incursione nel corallo e nell'arancio bruciato.

Immancabili zaini, marsupi e grandi borse a mezzaluna, per avere sempre a portata di mano tutto ciò che occorre nei piccoli e grandi viaggi della quotidianità.

Cambia lo scenario rispetto al solito: non la classica passerella, ma un percorso intorno a un grande rettangolo azzurro e luminoso, di fronte a un pubblico volutamente più selezionato rispetto al passato.

Il finale regala emozioni. Sfilano sulle note di Love Is In The Air 20 atleti olimpici e nove paralimpici, che terranno alta la bandiera del nostro Paese alle Olimpiadi di Tokyo, in programma dal 24 luglio al 9 agosto 2020.

Tra loro Bebe Vio e Alex Zanardi, i più applauditi. Seduto in prima fila il presidente del Coni, Giovanni Malagò, insieme ad altre celebrities tra cui Niall Horan, cantante degli One Direction, e l'attore britannico Tom Bateman, diretto da Kenneth Branagh in Assassinio sull'Orient Express.

a.b.

MILANO MEN SS 2020: EMPORIO ARMANI




stats