milano moda uomo

Giorgio Armani: avvolgenti impressioni tattili

Molti elementi concorrono al successo di una collezione di Giorgio Armani. Il primo è la ricerca stilistica, che esprime da sempre il desiderio di accordare ai tempi e alle esigenze attuali un’idea atemporale di eleganza.

Inoltre la qualità manifatturiera e i tessuti, di alto livello ma non solo: sono infatti perfetti per creare un rapporto diretto tra il capo eseguito e chi lo indossa, rappresentando l’eccellenza del made in Italy ma anche "abbracciando" la persona ed esaltandola, attraverso un soft tailoring che, per esempio, ingentilisce il rigore delle giacche con i colli a listino.

Nella nuova collezione FW 20/21 si fa notare l'aplomb dei cappotti avvolgenti, con i colli a scialle, che si abbinano ai pantaloni chiusi al fondo e alle maglie a collo alto, in nome di una formalità estetica studiata ma mai calcolata.

Tutto è svuotato, leggero e privo di ogni rigidità, per stimolare un excursus tattile che parte dalla mano calda delle lane dense per approdare alle stuoie jacquard, ai bouclé e alla lucentezza serica dei velluti.

Abili giochi materici mettono in evidenza una palette dei colori che comprendono i toni naturali di verde militare, sabbia, fango e grigio, fino a sfumare nelle profondità del blu e del nero e a far risaltare i piccoli quadri e gocce di paisley: queste ultime richiamano i fiocchi impalpabili della neve evocata anche nell'ambientazione della sfilata, quasi a esorcizzare i cambiamenti climatici che vanno in tutt'altra direzione.

In linea con il mood della collezione, bag, zaini e marsupi scelgono forme funzionali, abbinandosi a scarpe dalle suole importanti e dalle tomaie di pelle e velluto, che in alcune versioni alte vengono strette da ganci ripresi dalle calzature da montagna e trasportati nel daywear. Comode slipper in velluto dai colori accesi sono abbinate a smoking e abiti da sera.

In front row ad applaudire questa sontuosa collezione che esprime il classico del futuro il regista Ferzan Ozpetek, gli attori Stefano Accorsi ed Edoardo Leo, insieme a Taron Egerton che ha interpretato Elton John nel film Rocketman che ha vinto per questo un Golden Globe, e il pilota di Formula 1 Charles Leclerc.

a.c.

 

stats