MILANO MODA UOMO

Moschino: Jeremy Scott rende omaggio a Tony Viramontes

Jeremy Scott, direttore artistico di Moschino, omaggia l’approccio iconoclasta all’arte del camaleontico illustratore di moda, fotografo e visionario americano Tony Viramontes, collaborando con gli archivi dell’artista e creando una collezione per la SS 2023 il cui punto di partenza sono i motivi, le facce e le figure delle opere più rappresentative di Viramontes.

Colori accesi e pop, ma volutamente attenuati, ricoprono i look della collezione dalle forme più classiche, giocando con le lunghezze e le altezze delle nuove silhouette: si va dai pantaloni lunghi agli short, dalle gonne a pieghe ai sarong, fino ai pantaloni affusolati o supercomodi oversize.

Il tailoring torna come protagonista nei blazer, negli abiti e nei soprabiti ravvivati da trattamenti policromi o anche nelle giacche sportive abbinate a pantaloncini, che seguono le linee del corpo e si indossano con i combat boot, per creare un melting pot contemporaneo.

Come Viramontes è stato coraggioso nel comunicare un mondo trasgressivo e dannato, così Jeremy Scott sa sempre catturare con ironica intelligenza l’estetica più audace del suo tempo, senza dimenticare le radici e il ruolo chiave che ricopre nella maison.

Tra gli ospiti della sfilata in una ex fonderia del quartiere operaio della Bovisa di Milano il rapper Sfera Ebbasta, i Meduza, l’affascinante Levante, l’attore Matteo Giuggioli e il cantante Federico Rossi.

a.c.

MILANO MEN SS 2023: MOSCHINO


stats