milano moda uomo

Versace in technicolor nella nuova era di Capri Holdings

Imaxtree

Più che nelle strade di Milano o di Londra, ci si aspetta di vedere i ragazzi e le ragazze che hanno sfilato ieri sera da Versace a Miami o in qualche altra città americana.

Non potrebbe probabilmente essere altrimenti, visto che questo è stato il primo show del nuovo corso della maison nell’era di Capri Holdings.

Mentre Donatella Versace nel backstage spiega che l’uomo di oggi non può essere imbrigliato in regole rigide ma vive la propria vita e il proprio guardaroba in assoluta libertà, il colore e la fantasia, con l'heritage che si lascia contaminare da un nuovo luxury streetstyle, si prendono la scena in passerella.

MILANO MEN FW 19-20: VERSACE




Non ci sono divieti a indossare, per esempio, un completo formale con una scenografica sciarpa di piume di struzzo rosa fucsia e un paio di sneaker candide o a esibire una manciata di loghi dell’iconica casa automobilistica americana Ford su una camicia, in un gioco di sovrapposizioni con il blouson animalier e una giacca a maxi righe bianche e nere. I jeans si illuminano di Swarovski e i cappotti coloratissimi si portano lunghi alla caviglia, mentre il calzino bianco viene sdoganato sia per lui che per lei.

Non mancano il giubbotto “parlante”, con finte spille dalle mille scritte - “Bad taste”, “Love me”, “No!”, “Relax” – e la camicia trompe l’oeil con disegnati incroci di cinture nere. Le classiche disegnature “alla Versace” si amalgamano con ispirazioni metropolitane.

Fotografatissime in pedana Bella Hadid, Kaia Gerber ed Emily Ratajkowski in total black, mentre a rubare la scena nel parterre è stato l’attore e cantante Luke Evans, star di Fast & Furious 8, La Bella e la Bestia e La Ragazza del Treno.

a.b.
stats