new york fashion week

Il see now-buy now convince anche Ralph Lauren

Dopo Tom Ford e Tommy Hilfiger, anche Ralph Lauren, altro pezzo da novanta della fashion week newyorkese, sperimenta il see now buy now, portando in pedana domani (14 settembre) 45 look per l'autunno-inverno 2016, completi di accessori.

 

Stando a quanto anticipa wwd.com, per l'occasione è stato allestito uno spazio esterno di fronte al flagship della griffe dedicato al womenswear, che si trova all'888 di Madison avenue.

 

Sarebbero previsti durante la serata due show, uno alle 19 e uno alle 20:30, destinati ciascuno a 200 persone tra dettaglianti, giornalisti e top customer. Ai buyer dovrebbe essere riservato anche un evento in showroom giovedì mattina.

 

Lo stilista-imprenditore si è accordato con il sindaco de Blasio, per avere il permesso di chiudere la strada in occasione dell'evento, che porterà in scena proposte diverse da quelle autunno-inverno 2016/2017 presentate lo scorso febbraio e disponibili nei negozi da agosto scorso.

 

Ralph Lauren ha mantenuto fino all'ultimo il riserbo su questa novità, ma la voce ha cominciato a circolare e lui si è visto costretto a confermarla. «Pensiamo che questa sia la mossa giusta da fare - ha detto -. Perché non dovremmo rendere disponibili i capi che le consumatrici cercano, adottando una formula in-season?».

 

Lauren, executive chairman e chief creative officer della casa di moda che porta il suo nome, non ha escluso di sperimentare il nuovo format anche per la moda maschile.

 

La decisione di aderire alla new wave dello "shoppable show" arriva in un momento di importanti cambiamenti per la Ralph Lauren Corporation, alle prese con una fase di ristrutturazione.

 

Lo scorso giugno il ceo Stefan Larsson (ex Old Navy ed H&M) ha illustrato a investitori e analisti il "Way Forward Plan", che prevede risparmi di costi tra i 180 e i 220 milioni di dollari nell'esercizio in corso.

 

Nei tre mesi chiusi a luglio scorso la società ha registrato una perdita netta di 22 milioni di dollari, contro un utile netto di 64 milioni nello stesso periodo dell'anno precedente. Le vendite nette si sono attestate a 1,55 miliardi di dollari, riducendosi del 4,1% (nella foto, Ralph Lauren al termine del défilé dello scorso febbraio).

 

stats