new york fashion week

In 20 milioni seguono Kanye West con Yeezy. Scoppia la querelle con Taylor Swift

Kanye West protagonista ieri (11 febbraio) della New York Fashion Week con la collezione Yeezy Season 3 e con il lancio dell'album "The Life of Pablo". Oltre al pubblico del Madison Square Garden, si calcola che siano state 20 milioni le persone che hanno seguito lo show, sia online che nei cinema in cui è stato proiettato. Intanto si scatenano i gossip sulla reazione di Taylor Swift (e del fratello Austin) alla nuova hit del cantante.

 

Protagonisti dello spettacolo, simile a un gigantesco flash mob da un migliaio di persone a cura dell'artista Vanessa Beecroft, capi nelle tonalità della terra, indossati da modelli e modelle di colore: di ispirazione streetwear, puntano su vestibilità ampie per capispalla (vedi i piumotti oversize e i maxi-cappotti con dettagli metallizzati) e felpe bucate ad arte, ma anche sulle silhouette smilze e aderenti di body e abiti portati con calze coprenti multicolor.

 

Ai piedi del cast principale, la versione aggiornata delle scarpe Yeezy Boost 350 e il nuovo boot 350, realizzati insieme ad Adidas. Calzature caratterizzate dalla tecnologia Boost, grazie alla quale le microsfere soffiate di EVA sono compresse per rendere la suola durevole, resistente e reattiva. Il resto dei protagonisti aveva ai piedi iconici modelli Adidas, dalle Gazelle alle Stan Smith, fino alle Tubular, alle NMD e alle Superstar.

 

Ma, come ci si poteva aspettare, non è stata solo la moda a tenere banco durante il fashion show di ieri. Sotto i riflettori la moglie di Kanye, Kim Kardashian, con un inedito look: capelli platino e pelliccia bianca, disegnata dal marito.

 

Intanto, attraverso la Rete, si moltiplicavano gli echi di una polemica che tiene a battesimo il lancio del nuovo album di West, intitolato dopo vari ripensamenti "The Life of Pablo".

 

Una delle tracce destinate a fare il record di download è "Famous", in cui vengono rivolte frasi pesanti nei confronti di Taylor Swift, con la quale è in atto una serie di contenziosi a partire dal 2009, quando alla cerimonia dei Grammy Awards Kanye saltò sul palco, dichiarando che il premio che lei stringeva tra le mani in realtà avrebbe dovuto andare a Beyoncé.

 

Ora una nuova puntata: Taylor ha fatto sapere di non essere d'accordo con le parole «altamente misogine» su di lei contenute nella canzone e nega che le sia stata chiesta un'approvazione preventiva, come sostiene lo staff del rapper.

 

Nella querelle si è messo di mezzo anche il fratello di Taylor, Austin, che ha postato su Instagram un mini-video in cui butta nel cestino un paio di scarpe della collezione Yeezy.

 

Attesa la reazione di Kanye, che di sicuro alimenterà le polemiche sui social network e, con ogni probabilità, la notorietà e le vendite della linea.

 

stats