NEW YORK FASHION WEEK

La joie de vivre di Marc Jacobs

La produzione stilistica di Marc Jacobs verte sempre su un concetto fondamentale, a cui lui si dedica con grande estro e passione: la celebrazione della gioia di vivere, dell’uguaglianza, dell’ottimismo, della felicità, dell’indulgenza, dei sogni e del futuro, per sensibilizzare tutti circa il tema del rispetto alla vita e dell’amore puro verso la moda.

Lo stilista dalla poliedrica personalità, abile nel districarsi nell’articolato mondo della comunicazione non verbale della moda, porta in pedana abiti vissuti senza costrizioni, né forme rigide di alcun tipo.

Il sartoriale guadagna fantasia e immaginazione, gestite nella più completa libertà, a partire dalle giacche dai revers impunturati, con una solida struttura che però nulla a che fare con la pesantezza e spalle importanti.

Marc Jacobs in questa collezione rende omaggio a figure diverse fra loro, ma tutte geniali e uniche: dal genio di Karl Lagerfeld alla positività brillante e allegra di Doris Day, dalla disinvoltura di Anita Pallenberg all'incomparabile stile senza tempo di Lee Radziwill

I 60 capi in pedana sono pensati per dare una precisa personalità e un'idea di individualità a ciascuna donna, sempre con un sorriso, mentre gli outfit dal mood vintage optano per un effetto colorful.

Tanti i check, rombi, pois e le righe verticali. Nelle borse, da portare a mano o a tracolla, predominano le dimensioni medie e le forme rettangolari. Impossibile da non notare la gran varietà di cappelli: all’insegna del divertimento e dell’ironia, sono lontani dalle fogge tradizionali. Del resto, per Marc Jacobs esagerare non è mai troppo. 

a.c.

NEW YORK WOMEN SS 2020: MARC JACOBS


stats