NEW YORK FASHION WEEK

L'estetica sofisticata di Chiara Boni La Petite Robe

Sulla passerella di Chiara Boni La Petite Robe sfila una collezione che reinterpreta la sofisticata estetica del Vecchio Continente. La fashion designer punta sulla preziosità dei tessuti e sulla ricchezza di elementi decorativi.

Tutti i capi, ma in particolare gli abiti stampati con alamari floccati e broccati dorati con effetto tridimensionale, pensati per il cocktail time, rendono un chiaro omaggio alla tradizione sartoriale italiana.

La palette si focalizza su intense tonalità di nero, rossi profondi e sfumature di verde, illuminate da scintillanti accenti oro.

Improvvisi e delicati inserti del velluto accostato al taffetà, trattato con tecniche tipiche del mondo della corsetteria, interrompono il rigore di alcuni dress, rendendoli sensuali.  

Le baschine che impreziosiscono vestiti, gonne e cappotti, mai eccessive, consentono alla donna disegnata da Chiara Boni di mettersi in mostra senza eccedere, donando ai look un effetto scultoreo.

Sempre un must per Chiara Boni La Petite Robe sono i dress in tessuto jersey stretch insieme alla maglieria, introdotta per la prima volta come proposta.

La pulizia degli outfit non lascia spazio a orpelli. Nessun accessorio ad appesantire i look, se non le cinture strette in vita e romantici cappelli rétro, appoggiati sui capelli raccolti. Per porre l’accento, ancora una volta, sull'eleganza timeless del marchio. 

a.c.

NEW YORK WOMEN FW 19-20: CHIARA BONI LA PETITE ROBE



a.b.
stats